Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Parigi è una città irresistibilmente attraente, che offre molte attrazioni da visitare e che la rendono una meta ideale per un viaggio romantico ed indimenticabile. Tra tutte, una svetta sopra le altre: il Musée du Louvre, o il Museo del Louvre, che è il più grande museo del mondo e uno dei monumenti più iconici della Francia.

Il Louvre non è solo un museo ma un’immenso luogo della cultura, della storia e dell’arte, nel quale sono esposte alcune tra le opere d’arte più famose al mondo e manufatti di grande valore storico. Nella sua immensa collezione troviamo: la Gioconda, la Venere di Milo e la Nike di Samotracia, solo per citarne alcune.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Storia del Louvre: da Fortezza a Museo

Il Louvre non è stato costruito per essere un museo, né tantomeno per ospitare una delle più grandi collezioni d’arte del mondo. In origine infatti era una fortezza, costruita verso la fine del XII secolo durante il regno del Re Filippo II.

Nella seconda metà del XIV secolo, Carlo V di Francia, convertì l’allora fortezza nella sua dimora così che gli venne riassegnato il titolo di Palazzo del Louvre. Ma fu solo nel 1793, dopo la caduta della monarchia francese, che divenne finalmente uu museo e la casa di migliaia di tesori d’arte.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Visitare il Museo del Louvre

Il Museo del Louvre comprende oggi un’esposizione permanente di più di 35.000 opere d’arte disposte su una superficie espositiva immensa, articolata in 3 ali (Sully, Denon e Richelieu) e 4 livelli ai quali si accede dall’ingresso principale: la Hall Napoleon situata sotto la famosa piramide di vetro.

Le collezioni del museo sono raggruppate in nove sezioni: Antichità orientali; Antichità egizie; Antichità greche, etrusche e romane; Storia del Louvre e Louvre medievale; Dipinti; Sculture; Oggetti d’arte; Arti grafiche; Arti dell’Islam; Arti dell’Africa, dell’Asia, dell’Oceania e delle Americhe.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

La Sezione Richelieu

La nostra visita al Museo del Louvre inizia entrando dall’ingresso principale della celebre piramide di vetro cui accediamo da Rue du Rivoli (stazione della metro Palais Royal – Musee du Louvre) attraversando il Passage Richelieu.

Acquistato il biglietto per la sola visita alle esposizioni permanenti decidiamo di visitare per prima la sezione Richelieu, attirati dalla vista dei due splendidi cortili interni coperti chiamati Cour Puget e Cour Marly.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Immersi nella luce naturale che filtra dai soffitti in vetro ammiriamo alcuni dei capolavori della scultura francese del 1600 – 1700. Le sculture più emblematiche del cortile Marly sono i Marly Horses, i Cavalli di Marly, opera di G. Coustou.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Il cortile Puget ospita invece i capolavori di Pierre Puget, da cui prende il nome, uno degli scultori più importanti sotto il regno di Luigi XIV. Tra questi consiglio di non perdere le opere Perseo e Andromeda e Milo di Crotone, entrambe realizzate per i giardini del Castello di Versailles

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Anche se non in programma, ci lasciamo trasportare dalla vista di altre opere in alcune delle sale attigue ai due cortili coperti. In questo straordinario museo ovunque ci si giri, l’occhio viene attratto da qualcosa di molto bello ed interessante!

Visitare il Museo del Louvre a Parigi
Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Proseguiamo la visita della sezione Richelieu salendo al Primo piano per vedere una delle cose da non perdere quando si visita il Museo del Louvre: gli appartamenti di Napoleone III. Una meraviglia che non mi aspettavo di trovare così bella! In questi appartamenti si riflette al meglio la storia abbagliante del Palazzo del Louvre.

Per queste sale e corridoi vagavano Re, Imperatori, Ministri e cortigiani prima che arrivassero i visitatori del museo. E’ magnifico poter ancora oggi godere di questo splendore sopravvissuto quasi intatto per quasi 150 anni. Per me imperdibile!

Visitare il Museo del Louvre a Parigi
Visitare il Museo del Louvre a Parigi
Visitare il Museo del Louvre a Parigi
Visitare il Museo del Louvre a Parigi

La Sezione Denon

Molto soddisfatti per quanto visto finora, lasciamo l’ala Richelieu e torniamo all’ingresso nella Hall Napoleon per continuare la visita del Louvre entrando nella sezione Denon.

Rimaniamo subito colpiti salendo la monumentale scalinata di Daru, progettata da Hector Lefuel per raccordare la Galerie d’Apollon e il Salon Carré. Come una star, sul pianerottolo superiore della Scala Daru, svetta La Vittoria Alata di Samotracia, la Nike di Samotracia, una delle statue più famose del Louvre.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

La famosa Statua della Vittoria porta il nome dell’isola greca di Samotracia, situata nel Mar Egeo, dove fu scoperta nel 1863 da Charles Champoiseau. Realizzata in marmo di Paros (uno dei marmi più pregiati della Grecia), rappresenta la dea della Vittoria che sta per scendere su una nave i cui marinai hanno appena vinto la battaglia navale dell’Eurimedonte. Venne probabilmente scolpita a Rodi in epoca ellenistica nel 200-180 a.C. circa.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Dato che il tempo a nostra disposizione si riduce sempre più decidiamo di “sacrificare” la visita della Gallerie d’Apollon per dirigerci subito nella Grande Galerie, dove i visitatori vengono per ammirare la straordinaria collezione di dipinti italiani del Louvre, una delle più grandi e impressionanti nel suo genere.

Qui vediamo due dei must imperdibili quando si visita il Museo del Louvre: La Gioconda di Leonardo da Vinci e Le Nozze di Cana del Veronese.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

La Gioconda di Leonardo da Vinci

Ci sentiamo letteralmente circondati da una folla di turisti attraverso i quali ci facciamo breccia per arrivare a vedere il dipinto più famoso al mondo, protetto da una teca di vetro blindato, ed esposto insieme ad altri dipinti veneziani nella sala più grande del Louvre, la Salle des États. La Monna Lisa, mostra Lisa Gherardini, moglie del mercante di seta fiorentino Francesco del Giocondo, da cui deriva il suo nome italiano: La Gioconda. Il capolavoro realizzato da Leonardo da Vinci e databile tra il 1503 e il 1504 circa, è un dipinto a olio su tavola di legno di pioppo.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Fu Leonardo stesso a portare con sé in Francia, nel 1516, la Gioconda, poi acquistata nel 1518, assieme ad altre opere, da Francesco I. È così che il ritratto più famoso del mondo è entrato nelle collezioni reali esposte al Louvre dalla Rivoluzione francese.

Le Nozze di Cana del Veronese

Il monumentale dipinto delle Nozze di Cana del Veronese riempie lo spazio espositivo di fronte alla Gioconda. Fu realizzato da Paolo Caliari, detto Il Veronese, nel 1563. Alto più di 6 metri e largo quasi 10, è il più grande dipinto esposto nel Museo del Louvre. Raffigura uno straordinario banchetto con una folla di circa 130 personaggi diversi in un tripudio di luci e colori.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Tutt’intorno ci sono altri famosi dipinti che includono il Concerto Campestre e L’uomo con il guanto del Tiziano, il vigoroso schizzo di Tintoretto per L’incoronazione della Vergine, noto anche come Paradiso, ed altri magnifici ritratti tra i quali il Ritratto di Nobildonna Veneziana del Veronese.

Le Stanze Rosse

I più grandi dipinti francesi del Louvre sono esposti nelle Stanze Rosse, Les Salles Rouges, così chiamate per il colore delle loro pareti. Furono realizzate come parte del progetto di Napoleone III per ampliare il museo e conferirgli uno splendore degno del suo status imperiale.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Tra le tante opere esposte vi consiglio di non perdervi il grande dipinto de L’incoronazione di Napoleone realizzato all’inizio del XIX secolo dal pittore francese Jacques Louis David. Come si evince dal titolo, l’opera ritrae il momento dell’incoronazione di Napoleone Bonaparte e di sua moglie Giuseppina di Beauharnais avvenuta il 2 Dicembre del 1804 all’interno della Cattedrale di Notre Dame a Parigi. Il dipinto visto dal vivo è stupendo!

L’Incoronazione di Napoleone di Jacques Louis David

Spendiamo nella sezione Denon gli ultimi minuti che ci sono concessi prima dell’orario di chiusura del museo alle ore 18 perdendoci senza meta tra le varie sale nelle quali prima eravamo solo passati senza fermarci. Ammiriamo altre opere meravigliose e queste saranno l’ultimo ricordo di una visita davvero unica e straordinaria.

Visitare il Museo del Louvre a Parigi
Visitare il Museo del Louvre a Parigi

Posso dire che sono stati i migliori 10 euro mai spesi meglio in tutti i viaggi fatti finora! Tornati all’ingresso ci rimane un pò di rammarico per non aver fatto in tempo a visitare la Sezione Sully nella quale avevamo programmato di non perdere un’altro dei grandi capolavori esposti nel Louvre: la Venere di Milo, una delle più celebri statue greche realizzata da Alessandro di Antiochia.

Consigli ed informazioni utili per la visita al Museo del Louvre

Per apprezzare appieno tutta l’inestimabile arte esposta al Louvre ci vorrebbero giorni e giorni. Pertanto, se come me avete a disposizione solo un pomeriggio, il mio consiglio è quello di organizzare la visita selezionando le opere che si intendono vedere così da ottimizzare il tempo a disposizione.

A tale scopo è utile prepararsi un’itinerario dettagliato consultando il sito ufficiale del museo e di procurarsi una mappa gratuita del Louvre (disponibile in lingua italiana) presso il centro informazioni situato all’ingresso.

  • Non commettete l’errore che ho fatto io ed acquistate i biglietti in anticipo online, dal sito web del Louvre. È meglio prenotare in anticipo, per evitare le lunghe file alla biglietteria e guadagnare tempo prezioso da spendere per la visita delle straordinarie opere del museo.
  • Il Museo del Louvre è aperto tutti i giorni (tranne il martedì quando è chiuso) dalle ore 9:00 alle ore 18:00. Mentre rimane aperto fino alle 21:45 il mercoledì ed il venerdì.
  • Il museo è chiuso il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre.
  • Se andate nelle ore di punta vi consiglio di non entrare dall’ingresso principale della Piramide ma di accedere al museo tramite gli ingressi Carrousel e Porte des Lions, generalmente meno affollati.

Come raggiungere il Museo del Louvre

Come la maggior parte delle attrazioni turistiche della capitale francese, il Museo del Louvre è raggiungibile con la metropolitana di Parigi, utilizzando le linee 1 e 7, scendendo alla stazione Palais Royal-Musee du Louvre. L’uscita su Rue du Rivoli dista pochi minuti a piedi dalla Piramide di Vetro dell’ingresso principale. Le altre stazioni della metro più vicine sono: Pyramides (linea 7 – 14) e Louvre – Rivoli (linea 1)


Questa è stata la prima volta che abbiamo visitato il Museo del Louvre. Siamo arrivati nel primo pomeriggio per ripararci al coperto in una giornata piovosa di Primavera. Essendo una persona che ama i musei ho adorato il Louvre.

Per me è un luogo straordinario e molto bello nel quale spero di poter ritornare per una visita più accurata. E voi ci siete stati? Che impressione vi ha fatto? Se volete scrivetemelo nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *